terminali-per-canna-fumaria

Esiste una distinzione tra le tipologie di terminale: Comignolo (aspiratore statico): dispositivo posto a coronamento di una canna fumaria, sul tetto dell’edificio, alla sezione di sbocco dei fumi di un camino/canna fumaria/condotto intubato atto a facilitare la dispersione dei prodotti della combustione; Terminale di tiraggio: dispositivo installato nel caso di scarico a parete, al termine di un canale da fumo…

riqualificazione-energetica-edifici

Quando si parla di riqualificazione energetica degli edifici si intende l’esecuzione di interventi di natura edilizia e/o impiantistica su immobili esistenti al fine di:

  • Ridurre il fabbisogno energetico per il riscaldamento;
  • Migliorare la tenuta termica dell'edificio;
  • Installare dispositivi e apparecchi che utilizzino energie rinnovabili;
  • Sostituire impianti di climatizzazione invernale.

scarico-vapori-cottura

La cottura dei cibi determina, ovviamente, l’emissione di fumi e vapori nonché la diffusione di odori, la creazione di accumuli di polveri e fluidi e la possibilità che si creino muffe e condense nei locali d’installazione. Essa, pertanto, rappresenta senz’altro una fonte di rischio per la salute delle persone e per la sicurezza degli ambienti/edifici (qualità dell’aria interna, salubrità dei locali, emissioni in atmosfera, danni agli edifici, pericolo di incendio di incombusti e accumuli).

storia-del-caminetto

Fin dall’alba dei tempi una delle primarie necessità del concetto di “abitare” dell’uomo è stata quella di procurarsi, addomesticare, confinare e mantenere il fuoco sfruttandolo per illuminare, scaldarsi, e cucinare. Si può affermare quindi che il moderno caminetto affonda le sue origini nei focolai paleolitici passando per gli ipocausti romani e arrivando alle caminate del primo Medioevo.

canna-fumaria

Il sistema di evacuazione dei fumi è parte integrante dell’impianto termico, ad esso spetta infatti l’espulsione dei residui di combustione, la quale deve avvenire sempre in maniera ottimale affinché possa garantire il massimo rendimento del generatore e l’efficienza dell’impianto stesso, fattori che incidono sulle emissioni in atmosfera, sul risparmio energetico ed economico e, non per ultimo, sul comfort e la sicurezza degli edifici e delle persone.

Canne fumarie gonfiabili

Nei casi di malfunzionamento delle canne fumarie/camini, di inadeguatezza dei condotti fumari esistenti a nuovi generatori o nell’ambito di opere più consistenti e sistematiche come gli interventi di ristrutturazione edilizia, può rendersi necessario un intervento di risanamento del sistema di evacuazione dei fumi. Tale intervento ha lo scopo di ripristinare il corretto funzionamento dell’impianto in rapporto alla tipologia di generatore con relativa alimentazione e in conformità con la normativa vigente.

Close